Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le preferenze rilevate attraverso la tua navigazione nel Sito. Continuando la navigazione, acconsenti all’utilizzo di questi cookies. Per opporti a tale trattamento e per avere maggiori informazioni, leggi la nostra Informativa Privacy
Accetta tutti i cookie

Maserati nel tempo

Storia di Maserati - 1900: auto d'epoca a Milano
Il 1900
Le origini della famiglia Maserati

La storia di Maserati ha inizio con Rodolfo Maserati, un dipendente delle Ferrovie dello Stato, sua moglie Carolina Losi e i sette figli che ereditarono tutti la passione del padre per la velocità e l'ingegneria di precisione.

 

Storia di Maserati - 1910: Società Anonima Officine Alfieri Maserati a Bologna
1910
Ingegnosità, guerra e spirito imprenditoriale

1 dicembre 1914; Alfieri, Ettore e Ernesto Maserati aprono la “Società Anonima Officine Alfieri Maserati”, un'autofficina al numero uno di Via de’Pepoli a Bologna. Cinque mesi dopo, l'Italia entra in guerra e l'ingegnosità tecnica dei fratelli viene messa alla prova.

 

Storia di Maserati - 1920: prima auto Maserati Tipo 26 con logo del Tridente a Bologna
1920
Il primo passo di un viaggio storico

1926: durante i mesi invernali, Alfieri, Ernesto ed Ettore lavorano instancabilmente alla loro prima creazione originale: la Tipo 26. E' la prima vettura che porta il nome Maserati e mostra con orgoglio il logo del Tridente, destinato a diventare ben presto famoso.
28 settembre 1929: a Cremona, in Italia, Borzacchini stabilisce il nuovo record mondiale in Classe C al voltante della 16 cilindri V4, "volando" per 10 chilometri ad una velocità di 246,069 km/h. Questo record rimarrà imbattuto fino al 1937.

 

Storia di Maserati - 1930: Adolfo Orsi, imprenditore di Modena, compra il marchio Maserati
1930
Dolore e gloria

1 maggio 1937: Adolfo Orsi, imprenditore modenese, acquista la Maserati dai fratelli Maserati.
30 maggio 1939: Wilbur Shaw, al volante della “Boyle Special” 8 CTF, vince la Indianapolis 500 a una velocità media di 185,131 km/h (115,035 mph).
1 settembre 1939: Maserati si trasferisce ufficialmente da Bologna a Modena, negli stabilimenti di viale Ciro Menotti 322.

 

Storia di Maserati - 1940: Maserati A6 1500 in un tipico paesaggio italiano
1940
Una nuova era

30 maggio 1940: al volante della stessa auto, Wilbur Shaw vince la gara di Indianapolis 500 per la seconda volta consecutiva, ad una velocità media di 183,911 km/h (114,227 mph).
1947: la A6 1500 viene presentata al Salone di Ginevra. Disegnata da Pininfarina, la vettura prende il nome da Alfieri e dal numero di cilindri. E' la prima Maserati destinata all'uso quotidiano piuttosto che alle competizioni, ed è un enorme successo.

 

Storia di Maserati - 1950: Maserati 250 F in una città italiana
1950
Il miracolo Maserati

1957: la 3500 GT viene presentata al Salone di Ginevra e i livelli di produzione aumentano per soddisfare un numero sempre crescente di richieste di automobili grand tourer.
4 agosto 1957: Juan Manuel Fangio vince il GP di Germania sul famoso circuito di Nürburgring, al volante della 250 F. Con questa vittoria, Fangio si aggiudica il titolo mondiale del Campionato di Formula Uno: per lui è la quinta volta, per Maserati la seconda.

 

Storia di Maserati - 1960: prima Maserati Ghibli a Torino
1960
Icone della Dolce Vita

1963: la prima Quattroporte viene presentata al Salone dell'Automobile di Torino, introducendo sul mercato una categoria del tutto nuova: la berlina sportiva di lusso.
1966: la prima Ghibli, disegnata da Giorgetto Giugiaro, viene presentata al Salone dell'Automobile di Torino.

 

Storia di Maserati - 1970: Maserati Bora a Roma, davanti al Colosseo
1970
Un nuovo capolavoro Maserati

1971: la Maserati Bora, un altro capolavoro di Giugiaro, viene presentata al Salone di Ginevra. Adolfo Maserati e suo figlio Omar sentono di essere fuori luogo nella nuova realtà Maserati e si dimettono.

 

Storia di Maserati - 1980: Maserati Biturbo in una città italiana
1980
Un marchio presidenziale

Una nuova automobile fa il suo ingresso negli anni '80: la Maserati Biturbo. Bella ed estremamente potente, la 6 cilindri da 1.996 cc e due compressori può raggiungere velocità pari a 215 km/h.
Il presidente della Repubblica Italiana, Sandro Pertini, sceglie la Quattroporte III come auto presidenziale.

 

Storia di Maserati - 1990: Maserati 3200 GT a Torino, davanti alla Mole Antonelliana
1990
La casa del Tridente incontra il Cavallino Rampante

1993: l'impensabile sta per realizzarsi. Due rivali storici, il Tridente e il cavallino rampante – Maserati e Ferrari – stanno per unire le proprie forze. La nuova partnership spazza via ogni traccia della rivalità storica fra le due Case.
1998: la 3200 GT, una coupé disegnata da Giorgetto Giugiaro con motore Ferrari, viene presentata al Salone di Parigi. Questo modello dà vita all'iconica Spider, un'auto che segnerà presto il ritorno trionfante di Maserati negli Stati Uniti.

 

Storia di Maserati - 2000: Auto da corsa Maserati a New York
2000
Un'icona globale

9 settembre 2003: la quinta famiglia delle Quattroporte viene presentata al pubblico al Salone di Francoforte. E' la prima Maserati disegnata da Pininfarina in 50 anni.
5 marzo 2007: il Salone di Ginevra è il palcoscenico su cui si svolge la prima mondiale della nuova GranTurismo disegnata da Pininfarina, la nuova grand tourer di Maserati.

 

Storia di Maserati - 2010: sesta generazione di Maserati Quattroporte
2010
Crescita e diversificazione

2013: il Salone dell'Auto di Detroit fa da sfondo alla presentazione mondiale della sesta generazione di Quattroporte, mentre la Ghibli, la berlina di medie dimensioni e già di grande successo, ora riconcepita, viene presentata al Salone di Shanghai.
2014: Maserati presenta la sua concept car Alfieri al Salone di Ginevra e celebra il proprio Centenario.
2016 e 2017: il brand continua a proporre innovazioni grazie al lancio della Levante, the Maserati of SUVs, al Salone di Ginevra e alla presentazione delle GranTurismo e GranCabrio dopo il restyling al Festival della Velocità di Goodwood.

Resta in contatto
 
Si prega di compilare tutti i campi obbligatori.
I TUOI DATI PERSONALI
*
*
*
*
Please enter a valid email address
* Campi obbligatori