Scopri di più
Visualizza Tutti
HYBRID
BEV
Grecale
Ghibli
Levante
Quattroporte
GranTurismo
MC20
MC20 Cielo
Fuoriserie
Special Series
Storia
Valori
Stories of Audacity
Maserati Store
Esperienze
Partners
Auto Storiche
Fuoriserie
Maserati Tridente App
Maserati Connect
Maserati Heritage
Servizi Finanziari
Usato Garantito
Servizi e Assistenza
Personalizzazione
Maserati Driving Experience
Factory Tour
Ermenegildo Zegna
Shell
Sonus Faber
Tidal
Servizio Assistenza
Manutenzione
Estensione di Garanzia
Extra10 Warranty Program
Pick-up & Delivery and Courtesy Car
Assistenza Stradale
Servizio Clienti Maserati
Guide e Documentazione
Prenota un appuntamento
Accessori Originali
Ruote Complete
Ricambi Originali
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT
The Power of Nature
Stories of Audacity

Viaggiare serve a scoprire che la natura è più vicina di quanto si pensi, anche se a volte dobbiamo allontanarci per poter ammirare meglio il panorama.

Numerose meraviglie possono farci riflettere sulla potenza della natura, ma nessuna come il mare riesce a restituire quella sua anima ibrida
incessante come il moto perpetuo delle sue onde, ma anche in grado di farci volare.

Volare sull’acqua: è proprio questo che hanno potuto fare lo scrittore e il fotografo in questa seconda tappa grazie al trimarano Maserati Multi70 di Giovanni Soldini e che raccontano nelle nostre Stories of Audacity. Preparatevi a scoprire THE POWER OF NATURE

Quell’Azmund Moïschel, il mio figlio spirituale, gridò il comandante, come ha saputo tener duro in piena disgrazia!
Che coraggio ha avuto! Che intuizione, invertire la bussola! Precederci!

Antoine Volodine, Angeli Minori

QUI

QUI

La parte settentrionale dell’isola si alza quasi per sfida dalle pianure coltivate a olivi e ortaggi e, metro dopo metro, si aggrappa su se stessa come un ciclista in ascesa.

The Power of Nature

Qui
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT

La parte settentrionale dell’isola si alza quasi per sfida dalle pianure coltivate a olivi e ortaggi e, metro dopo metro, si aggrappa su se stessa come un ciclista in ascesa. L’eleganza della terra rossa, salendo si copre di tigli, poi di querce, poi di larici e a fine viaggio è roccia ocra e alta, battuta dalle correnti. D’un tratto, infatti, la montagna finisce, si alza il vento e ci si ritrova al culmine dello sforzo orogenetico: la scogliera è maestosa. L’isola è un monumento all’onda fatto dalla Terra.

Ma quelle sono battigie complesse, verticali. Il viaggio sosterà qui, ma comincia più a sud, sempre in un punto di scambio tra terra e mare. Sei qui per essere il testimone di continui passaggi di stato: tra terra e mare, appunto, tra energia libera e potenziale, tra altitudine e orizzonte. 

MA-GH-010
MA-GH-038
MA-GH-044
MA-GH-010

IL PORTO

IL PORTO

Nella parte nuova della capitale c’è un porto non commerciale che ospita chi sceglie la navigazione.

The Power of Nature

Il porto
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT

Nella parte nuova della capitale c’è un porto non commerciale che ospita chi la navigazione la sceglie. È un porto piccolo, sulla sinistra Cafè eleganti e negozi d’abbigliamento, sulla destra, dalla parte del mare, lo sguardo cade su cefali e salpe che sfiorano il pelo dell’acqua tra le barche. Portuali e runner animano il paesaggio e senza intralciarli si arriva in fondo al molo. È qui che si comincia davvero.

MA-GH-131
MA-GH-140
MA-GH-291
MA-GH-291

LA GUIDA, IL MARINAIO, IL VIAGGIO. TU.

LA GUIDA, IL MARINAIO, IL VIAGGIO. TU.

Giovanni Soldini ha una risata aperta e vistosa che irrompe come un blitz sul volto che poi si fa serio in un attimo.

The Power of Nature

La guida, il marinaio, il viaggio. Tu
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT

Giovanni Soldini ha una risata aperta e vistosa che irrompe come un blitz sul volto che poi si fa serio in un attimo. Unghie corte e mani tozze di chi dipende dalla loro forza, una sigaretta in bocca e la ribellione chiusa con il clic di un orecchino ad anello sul lobo sinistro. Guardandolo, in un colpo si è capaci di smascherare per sempre i pirati dell’infanzia, di capire i tratti esagerati delle narrazioni d’avventura e dare consacrazione e profondità a un ruolo, a un corpo, a una responsabilità - essere il capitano, essere un uomo di mare - proprio mentre il Marinaio comincia a dare gli ordini da seguire.

Il viaggio è uno solo, un viaggio nella velocità, nella tecnologia, nell’energia che sale e scende dal pelo della Natura come l’ago su un tessuto, un delfino nel mediterraneo. Eppure, l’essere umano è più vecchio delle macchine di terra o d’acqua che costruisce: l’essere umano è una meravigliosa tecnologia di 300.000 anni che solo con l’immaginazione, ibrida spazio e tempo; solo con lo sforzo della conoscenza, percepisce la relazione intima tra le cose.
Eppure quello che devi fare prima di partire è di immaginarti oltre: essere ibrido, essere battigia, essere incontro di elementi costantemente mosso e sbilanciato ora verso il mare, ora verso la terra. E di essere tutto questo nello stesso momento.

Bene, ora immagina il Marinaio scegliere contemporaneamente la terra e il mare e poi partire. E immagina di andare con lui.

MA-GH-051
MA-GH-100
MA-GH-181
MA-GH-181

LA PARTENZA

LA PARTENZA

La partenza è a motore. Se stai seguendo il Marinaio che ha preso la via della terra stai puntando verso la cresta imperiosa e rossa dell’Isola.

The Power of Nature

La partenza
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT

La partenza è a motore. Se stai seguendo il Marinaio che ha preso la via della terra stai puntando verso la cresta imperiosa e rossa dell’isola. Ghibli Hybrid è in rotta verso la cima della scogliera, ma per adesso il motore da 330 cavalli si muove sottovoce tra le vie appena sopra il porto: vedi case lasciare spazio ad alberi, persone lasciare spazio a pecore e capre, insegne e cartelli lasciare spazio al sole.
Se invece hai preso la via del mare - ma ricorda tutto avviene allo stesso tempo, con le stesse visioni tecnologiche - il motore del trimarano Maserati Multi 70, decisamente più rumoroso, ti porta alla velocità di cinque nodi fuori dal molo (guarda il faro verde alla tua sinistra e scendi nei particolari del mare) per poi attraversare la baia in cerca del vento migliore.

Intanto, mentre tutto nell’abitacolo - la selleria in pelle naturale, il volante in pelle e legno, la pedaliera in acciaio - beccheggia stabile sull’asfalto, assecondando la strada, lo schermo del quadro mostra i risultati dell’azione congiunta del motore a 4 cilindri e dell’alternatore da 48V: a ogni curva, a ogni decelerazione o frenata, l’energia potenziale viene assorbita dall’auto per essere liberata in accelerazione un attimo dopo - in un complesso sistema integrato di scambi: come la Natura, come il nostro viaggio. Infatti, dentro l’auto non ci sono scompensi né scosse avvertibili (il convertitore DC e la batteria da 48V si trovano nella parte posteriore per distribuire il peso): l’interconnessione dei sistemi è energia stessa. 
Sul trimarano, invece, appena terminata la baia, il Marinaio spegne il motore e l’equipaggio comincia ad armare le vele, prima si issa la randa che sale sull’albero, poi è il turno del fiocco che dà forma assoluta e perfetta. Poi l’equipaggio si sposta con forza e sincronia sul grinder, il vento entra e i nodi aumentano.

MA-GH-023
MA-GH-090
MA-GH-291
MA-GH-023

IL SUONO

IL SUONO

Grazie alla tecnologia dell’automobile ogni decelerazione o frenata è un accumulo di energia, e sul trimarano quando si acquista velocità, (le onde sono come le curve delle montagne di Palma)...

The Power of Nature

Il suono
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT

Se grazie alla tecnologia dell’automobile ogni decelerazione o frenata è un accumulo di energia, sul trimarano quando si acquista velocità, (le onde sono come le curve delle montagne di Palma), «bisogna volare basso, quasi a pelo dell’acqua - urla il Marinaio - perché altrimenti ogni depressione in cui la barca cade e sbatte, è energia che si spreca». 
Infatti, il vento si alza, il mare sotto le reti che collegano gli scafi laterali a quello centrale scorre ad altissima velocità (lo vedi sotto i tuoi piedi) e quando arrivi a trenta nodi devi cominciare a tenerti. Il vento entra tra le vele e produce un fischio continuo, enorme e profondo, i membri dell’equipaggio prima si gridano indicazioni per stabilizzare e lanciare l’imbarcazione, poi si aggrappano a guardare se ciò che hanno fatto produce velocità, energia. Qui il rumore è vita, è viaggio.

Sulla Ghibli, invece, il rumore non c’è. Non c’è il rumore prodotto dal vento sulla carrozzeria. L’aerodinamicità dell’auto rasenta la perfezione e se questa assenza di attrito è per entrambi i mezzi garanzia di salvaguardia energetica, se il rumore in mare è vita, qui il silenzio diventa lusso. C’è solo la grinta del motore e il rollare sommesso degli pneumatici sull’asfalto: ma che tu sia in mare o in terra è arrivata l’ora di liberare potenza.

MA-GH-169
MA-GH-193
MA-GH-196
MA-GH-169

LA TECNOLOGIA, LA POTENZA.

LA TECNOLOGIA, LA POTENZA.

Per mare o per terra, la velocità è una vocazione e il modo di raggiungerla l’impegno di vite intere. I Foils sono un sistema vecchio eppure nuovo.

The Power of Nature

La tecnologia, la potenza.
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT

Per mare o per terra, la velocità è una vocazione e il modo di raggiungerla l’impegno di vite intere.
I Foils sono un sistema vecchio eppure nuovo. Lame che tagliano l’acqua calate per aumentare il raddrizzamento e diminuire la superficie di contatto della barca, lame che le permettono di volare in sospensione sulla superficie del mare. La velocità, ora, raggiunge i 30 nodi, lo scafo di destra si alza di un paio di metri nella virata, il trimarano fa rotta verso nord est: si va a prendere una corrente d’aria. Il fiocco si gonfia e se il vento è di quindici nodi, lì, le vele costruiscono un vento apparente che spinge la barca più veloce del mondo a farti vivere davvero la sua potenza. Il vento precede il vento, così si superano i sistemi metereologici in cerca di quello migliore. 
Il Marinaio è seduto al timone, fuma con la mano sinistra dentro tutto questo vento, questo suono, questa velocità mentre con la destra tocca, sfiora il timone, sensibilissimo, dotato di sei sensori che gli ingegneri Maserati hanno installato per rendere ancora più eloquente quella cattedrale sull’acqua.

Anche il sistema ibrido non è stato inventato oggi - la prima auto ibrida è del 1899 - eppure è oggi che, come il Foil, è stato perfezionato e portato al suo massimo potenziale. L’ibrido Maserati è un brevetto del dipartimento ricerca: qui come sul trimarano la sensazione predominante è quella di scorrere sull’equilibrio di energia spesa e risparmiata, nel pareggio costante della tecnica con la natura. Abbassi il finestrino, senti l’aria impastata della resina di larice scorrerti tra il naso e gli zigomi e scivolare via veloce per sempre.

MA-GH-167
MA-GH-308
MA-GH-226
MA-GH-308

IL FINE DEL VIAGGIO

IL FINE DEL VIAGGIO

Siamo al culmine. Ferma l’occhio in un punto lontano per avere la sensazione del luogo da raggiungere, trova laggiù quella stasi particolare nel movimento generale.

The Power of Nature

Il fine del viaggio
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT

Siamo al culmine. Ferma l’occhio in un punto lontano per avere la sensazione del luogo da raggiungere, trova laggiù quella stasi particolare nel movimento generale. E, quando ci sei, senti la velocità, senti il ballo armonico della tecnologia e guarda quanto può diventare grande sul mare - e precisa sulla terra - l’immaginazione dell’uomo. Raccoglila, falla tua, è qui che ti ha portato per terra e per mare: dritto verso la destinazione del viaggio che è dialogo di tecnologie dal profondo rispetto per tutto ciò che sta intorno. E, grazie all’immaginazione diventata progetto, le performance non solo si mantengono, ma vengono migliorate. Questa non è la fine, è il fine del viaggio.  

Ormai lontano dalla baia, il trimarano vira per il ritorno, Ghibli inverte la sua rotta su un belvedere a picco sul mare. Tutto si ferma per un secondo, il vento, il movimento, noi, il Marinaio. Dal mare, l’equipaggio del trimarano guarda verso l’alto e, sulla cima di una scogliera, un punto di luce bianca riflessa da un parabrezza si posa sulla randa scura e poderosa, color blu petrolio. Guardala bene, si vede fin da lassù, dove il Marinaio saluta la sua vela e la sua imbarcazione da fuori, per poi farti un cenno col capo, risalire in macchina e raggiungerla.

MA-GH-252
MA-GH-330
MA-GH-346
MA-GH-252

L’OLTREUOMO

L’OLTREUOMO

Mezz’ora più tardi un’auto e un trimarano entrano nel porto dopo un viaggio contemporaneo, e gli uomini possono scendere dalle immaginazioni e dalle tecnologie...

The Power of Nature

L'oltreuomo
Header-KV-rev3 Header-KV-VELA-PORTRAIT

Mezz’ora più tardi un’auto e un trimarano entrano nel porto dopo un viaggio contemporaneo, e gli uomini possono scendere dall'immaginazione e dalla tecnologia che gli hanno permesso di essere come battigia: insieme acqua e terra, performance e rispetto, energia libera e potenziale, vento e grip, rumore e silenzio.

MA-GH-135
MA-GH-189
MA-GH-293
MA-GH-293

PERFORMANCE CHARGED

maserati-ghiblly maserati-ghiblly
READ MORE

Explore other topics

Related stories

READ MORE
READ MORE

* Il CO₂ è il gas a effetto serra principalmente responsabile del riscaldamento terrestre. Valore medio CO₂ di tutti i modelli di vettura offerti in Svizzera è 129 g/km. L’obiettivo di emissioni di CO₂ è 118 g/km (WLTP).

I valori indicati per i consumi e le emissioni sono stati determinati in conformità alle procedure di misurazione WLTP prescritte dalla legge. La procedura di prova armonizzata a livello mondiale per automobili e veicoli commerciali leggeri (Worldwide Harmonised Light Vehicle Test Procedure, WLTP) è un metodo di prova più realistico per la misurazione del consumo di carburante e delle emissioni di  CO₂. I valori variano in funzione degli equipaggiamenti speciali selezionati. Questi dati possono variare significativamente a secondo dello stile di guida, delle condizioni meteorologiche e del traffico, del carico in vettura, della topografia e anche del periodo dell'anno. I dati dei singoli veicoli possono discostarsi dai dati di riferimento in base all’omologazione svizzera.

Per poter confrontare i consumi energetici delle diverse tipologie di propulsione (benzina, diesel, gas, energia elettrica ecc.), il consumo viene espresso anche nei cosiddetti equivalenti benzina (unità di misura per l’energia).

Sarano possibili delle variazioni tra i modelli e gli equipaggiamenti qui descritti. Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche alle grafiche e al offerta dei contenuti, senza preavviso. Consultate il vostro concessionario Maserati per ulteriori informazioni.