Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le preferenze rilevate attraverso la tua navigazione nel Sito. Continuando la navigazione, acconsenti all’utilizzo di questi cookies. Per opporti a tale trattamento e per avere maggiori informazioni, leggi la nostra Informativa Privacy
Accetta tutti i cookie

Giovanni Soldini e il team Maserati Multi 70 sono partiti alla conquista del record sulla rotta Hong Kong-Londra

Per battere il primato dovranno tagliare il traguardo sotto il ponte Queen Elizabeth II sul Tamigi prima del prossimo 1 marzo

Modena, 19 gennaio 2018 - Poco dopo il tramonto, sotto un cielo un po' nuvoloso e con un vento leggero, il trimarano Maserati Multi 70 è partito da Hong Kong a caccia del record stabilito da Gitana 13 nel 2008. L'ufficiale del World Sail Speed Record Council, l'organismo che valida i record oceanici, ha fatto scattare il cronometro alle ore 10, 43 minuti e 23 secondi UTC (le 18 e 43 in Cina, le 11 e 43 in Italia) quando Maserati Multi 70 ha tagliato la linea di partenza posizionata tra i fari di Tai Long Pai e di Nga Ying Pal, all'uscita del canale di Tathoong, accesso orientale al porto di Hong Kong.

Per battere il record del maxi catamarano di 32,50 metri Gitana 13 (41 giorni, 21 ore e 26 minuti) Giovanni Soldini e l'equipaggio del trimarano Maserati Muti 70 lungo 21,20 metri – Guido Broggi, Oliver Herrera Perez, Alex Pella e Sébastien Audigane - devono completare il percorso e tagliare la linea del traguardo sotto il ponte Queen Elisabeth II nell'estuario del Tamigi prima del 1 marzo, alle ore 8, 9 minuti e 47 secondi UTC. 

“Finalmente siamo partiti”, dichiara Giovanni Soldini, lo skipper di Maserati Multi 70. “E' stato difficile prendere questa decisione perché la situazione meteo non è ideale ma non vediamo altre possibili finestre utili nei prossimi giorni. Dal punto di vista tecnico, al momento all'Equatore c'è una bolla senza vento che dovremo attraversare. Speriamo che le condizioni cambino una volta arrivati lì e siano clementi con noi. I primi giorni faremo il possibile per rimanere in acque profonde, però c'è più vento sotto costa, vicino al Vietnam, quindi cercheremo di trovare compromessi fra la necessità di andare veloce e l'attenzione alle miriadi di reti e barchette dei pescatori locali che non hanno neanche le luci di via. La barca è pronta, noi siamo carichi e cercheremo di dare sempre il nostro meglio.”

La sfida è supportata da Maserati, main sponsor che dà il nome alla barca e da Aon in qualità di sponsor, insieme al fornitore ufficiale per l’abbigliamento, Ermenegildo Zegna.

Resta in contatto
 
Si prega di compilare tutti i campi obbligatori.
I TUOI DATI PERSONALI
*
*
*
*
Please enter a valid email address
* Campi obbligatori
Find your local website