Quattroporte III

La terza generazione delle berline di lusso Maserati fu concepita per rimediare al fallimento della Quattroporte II. Alejandro De Tomaso, che non amava Citroën, decise di abbandonare tutta la tecnologia della casa francese utilizzata sulla Quattroporte II. I componenti meccanici furono ripresi dalla Kyalami e la Quattroporte venne nuovamente equipaggiata con motore V8 e trazione posteriore. La straordinaria carrozzeria della Quattroporte III fu disegnata da Giugiaro e i gusci in acciaio della scocca costruiti nello stabilimento Innocenti nei pressi di Milano, prima di essere assemblati a Modena. Quando iniziarono le vendite della vettura nel 1979, il successo commerciale fu immediato. Nel 1987, la versione Quattroporte Royale proponeva un restyling della vettura con interni rinnovati e un motore più potente di 20 CV, da 4,9 litri. La produzione della Quattroporte III proseguì fino al 1990.

Scheda tecnica Quattroporte 4.2 Quattroporte 4.9 Quattroporte Royale
Codice modello Tipo AM330 Tipo AM330/49 Tipo AM330/49
Tipologia di carrozzeria Berlina 4 porte, 5 posti Berlina 4 porte, 5 posti Berlina 4 porte, 5 posti
Design Giugiaro Giugiaro Giugiaro
Anni di produzione 1979 - 1983 1978 - 1988 1987 - 1990
L'epoca Maserati De Tomaso De Tomaso De Tomaso
Numeri prodotti 69 2025 51
Telaio Telaio con pianale in acciaio Telaio con pianale in acciaio Telaio con pianale in acciaio
Peso in ordine di marcia 1,780 - 1,975kg 1,780 - 1,975kg 1,780 - 1,975kg
Configurazione motore 90° V8, doppio albero a camme in testa 90° V8, doppio albero a camme in testa 90° V8, doppio albero a camme in testa
Cilindrata 4,136cc 4,930cc 4,930cc
Regime di potenza massima 255 CV @ 6.000 giri/min 280 CV @ 5.600 giri/min 300 CV @ 5.800 giri/min
Velocità massima 215km/h 220km/h 230km/h
Resta in contatto
 
Si prega di compilare tutti i campi obbligatori.
I TUOI DATI PERSONALI
*
*
*
*
CONSENSO AL TRATTAMENTO DATI PERSONALI

Letta e compresa l’Informativa Privacy,

*
*
*
*
*
*
*

*
* Campi obbligatori