Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per fornirti servizi in linea con le preferenze rilevate attraverso la tua navigazione nel Sito. Continuando la navigazione, acconsenti all’utilizzo di questi cookies. Per opporti a tale trattamento e per avere maggiori informazioni, leggi la nostra Informativa Privacy
Accetta tutti i cookie

Quattroporte II

La seconda generazione Quattroporte cela uno dei periodi più bui nella storia di Maserati. L'auto fu sviluppata sotto il controllo dell'allora proprietaria Citroën e, tecnicamente, era identica alla Citroën SM, compresa la trazione anteriore e le sospensioni idropneumatiche. Le prestazioni erano inferiori rispetto alla prima generazione di Quattroporte e la vettura non era amata dai puristi Maserati. Tuttavia, la Quattroporte II era estremamente confortevole, ben equipaggiata e offriva un'esperienza di guida eccellente. La carrozzeria disegnata da Bertone era moderna e la qualità costruttiva molto buona. Sfortunatamente, la fine prematura del contratto con Citroën nel 1975 e i problemi finanziari ostacolarono il lancio della Quattroporte II. Il modello, infatti, non fu mai omologato per il mercato europeo. Durante i tre anni di produzione furono fabbricati soltanto 12 esemplari, tutti venduti in Medio Oriente.

Scheda tecnica Quattroporte II
Codice modello Tipo AM123
Tipologia di carrozzeria Berlina 4 porte, 5 posti
Design Bertone
Anni di produzione 1974 - 1978
L'epoca Maserati Citroën
Numeri prodotti 13
Telaio Telaio con pianale in acciaio
Peso a secco1,700kg
Configurazione motore 90° V6, doppio albero a camme in testa
Cilindrata2,965cc
Regime di potenza massima 210 CV @ 6.500 giri/min
Velocità massima 200km/h
Resta in contatto
 
Si prega di compilare tutti i campi obbligatori.
I TUOI DATI PERSONALI
*
*
*
*
Please enter a valid email address
* Campi obbligatori