Viaggiare non significa solo muoversi nello spazio, ma anche nel tempo. 
Ci muoviamo per arrivare più in là, che sia un altrove o un altro tempo, il futuro che ricerchiamo.

Il futuro può nascondersi anche tra la sabbia del deserto, come granelli di una clessidra che devono ancora scendere.
Una ricerca che provoca un brivido: the Thrill of Exploration.

Il tempo non aspetta nessuno, mettiamoci in viaggio con l’ultimo episodio di Maserati Stories of Audacity…


IL LUOGO, I PERSONAGGI, IL VIAGGIO.

Dicono che nella notte il vento spazzi il deserto, che la mattina tutto appaia diverso. Soltanto chi lo conosce bene sa ritrovarsi, gli altri navigano in mezzo a una marea di sabbia e possibilità.

L'AUTO

Per viaggiare nel deserto la pressione degli pneumatici deve essere ridotta: è per questo che ci fermiamo. Il pilota scende dall’auto e con l’aiuto di un manometro portatile sfila aria con un suono che è l’unico a marcare presenza prima di dissolversi, anch’esso, nel vento.

LA SFIDA

A guardarlo distrattamente, il deserto può sembrare la fine di un processo millenario. Residui di rocce cosmiche, smembrate dal tempo e dall’erosione di una infinita catena di attimi, che diventano via via sempre più piccole e in balia del vento che alza i granelli al cospetto del cielo.

IL RITORNO

Il ritorno alla città è come il viaggio degli eroi. C’era il mondo di prima poi c’è una prova da superare, la più dura possibile. Una prova che, come un deserto, è ricca di difficoltà, di zone buie, di sabbie in grado di far sprofondare.

LA STRADA GIUSTA

Il viaggio verso l'elettrificazione di Maserati è iniziato con lo sviluppo delle versioni Mild Hybrid di Ghibli e Levante, i primi due modelli che hanno proiettato Maserati nel futuro.